Vigilia di Milan-Napoli: la conferenza di Pioli in 3 punti

0
69




L’allenatore del Milan Stefano Pioli in conferenza stampa ha presentato la sfida di campionato in programma domani allo stadio Meazza contro il Napoli.

L’allenatore del Napoli Walter Mazzarri non ha tenuto la conferenza stampa.

Questi invece i passaggi più interessanti delle dichiarazioni di Stefano Pioli.

Sul momento del Napoli.

“Con Mazzarri è cambiato qualcosa tatticamente. Non sappiamo se giocherà a 3 o a 4, ma il Napoli è un avversario di qualità da affrontare con molta attenzione e molto rispetto. Sicuramente noi siamo migliorati, ma è un risultato parziale. È difficile per tutti ripetersi, lo è stato anche per noi. Il campionato è ancora molto lungo e il Napoli non è lontano dal quarto posto. Hanno grandissima qualità, grandissimi giocatori offensivi.

Sulle scelte per la gara con il Napoli in vista della gara in Europa League con il Rennes di giovedì.

“Pensiamo solo a domani. C’è il tempo necessario per preparare il Rennes. Domani entrambe le squadre hanno grandi giocatori offensivi nell’uno contro uno che potranno essere credo decisivi. Dovremo essere molto compatti in mezzo al campo sporcandogli il più possibile le loro giocate”.

Su alcuni singoli.

“La squadra sta bene di testa e di gambe. Bennacer sta bene, è disponibile per giocare dal primo minuto. Maignan? A noi non interessano le critiche, perché siamo molto autocritici con noi stessi. Le persone come Maignan non perdono mai uscirà da questo periodo migliore di prima. Thiaw si è allenato in gruppo ma domani non sarà convocato. Per Kalulu e Tomori sarà importante la prossima settimana. Jovic è una realtà di questa squadra, importante, può giocare dall’inizio, ma con Giroud insieme dall’inizio vediamo. Bennacer trequartista? Non credo possa essere un’idea per domani, partirà un po’ più basso. Poi a me piace non avere giocatori con posizioni fisse. Loftus-Cheek è molto importante, dovrà leggere bene le posizioni degli avversari”.