Vigilia di Monza-Napoli: la conferenza di Palladino in 3 punti

0
104




L’allenatore del Monza Raffaele palladino in conferenza stampa ha presentato la sfida di campionato in programma contro il Napoli all’U-Power Stadium di Monza.

Questi i passaggi più interessanti delle sue dichiarazioni.

Sulla gara con il Napoli.

“Siamo consapevoli che domani affrontiamo una squadra forte che ha avuto qualche difficoltà nel cammino e che avrà voglia di rifarsi dopo la disfatta con l’Atlanta. Voglio motivazione e concretezza nel match di domani. Sarà necessario fare la partita perfetta domani”.

Sul momento del Monza.

“Non mi aspettavo questi risultati dopo le tante difficoltà. Sono soddisfatto ed orgoglioso. Sono ambizioso e l’obiettivo è alzare l’asticella, consapevoli che il traguardo centrale è la salvezza. Qualcosa di storico per tutti noi, staff, società e tifosi. Spesso si parla di temi tattico – tecnici. Si parla sempre dei valori tecnici, ma quasi mai dei valori mentali. Si cresce come giocatori e uomini. Il calcio è divertimento. Per i calciatori è un lavoro ma deve essere un divertimento. Ci deve essere il piacere a venire agli allenamenti. A Monza abbiamo costituito un bellissimo livello di divertimento e mentalità”.

Sulle condizioni di alcuni singoli in vista della gara con il Napoli.

“Con l’assenza di Pessina il capitano sarà Pablo Marì. Ciurria? Ho un debole per lui, lo adoro come calciatore e uomo, non vedo l’ora di riaverlo tra gli undici titolari al 100%. D’Ambrosio sarà out. Vignato si è aggregato alla primavera. Bettella starà fuori e Bondo ha avuto un affaticamento muscolare in settimana ma sta bene”.