Vigilia di Napoli-Frosinone: la conferenza stampa di Di Francesco in 3 punti

0
107




L’allenatore del Frosinone Eusebio Di Francesco in conferenza stampa ha presentato la sfida di campionato in programma contro il Napoli al Maradona domenica 14 aprile alle ore 12:30.

Questi i passaggi più interessanti delle sue dichiarazioni.

Sulla gara con il Napoli.

“In questa gara sarà importantissimo il coraggio. Equilibrio e coraggio li vogliamo e li dovremo avere nella giusta dose. Ho visto bene il Napoli a Monza. Sarà difficile ma per portare a casa punti servirà coraggio. Sarà una gara differente rispetto a quella di coppa perchè ogni partita ha una sua storia e i momenti sono diversi. Loro vogliono guadagnare posizioni in classifica cosi come noi. Servirà equilibrio nelle due fasi ma anche coraggio altrimenti c’è il rischio di essere schiacciati. Noi abbiamo vinto a Napoli giocando col 3-4-2-1. I principi da portare avanti durante la gara sono gli stessi chiaro che bisognerà capire chi abbiamo davanti e fare attenzione alle loro individualità. Conosco il loro allenatore, e sto provando ad alzare il livello di attenzione della squadra.”

Sulla condizione dei suoi calciatori.

“Abbiamo fuori Monterisi e Harroui. Bonifazi si è allenato con noi solo ad inizio settimana, domani sapremo se lo avremo. Garritano è stato usato a fasi alterne ma si allena sempre a mille è eccezionale e disponibile. E’ un giocatore affidabile ma poi dipende da partita a partita quello che serve. Gelli ha quasi sempre giocato, nell’ultimo periodo è stato male ma ora è tornato in gruppo anche se non per tutta la settimana. Gelli è disponibile. Marchizza non è ancora pronto ma in questo momento deve ancora acquisire una condizione giusta, grandi recuperi rispetto a domenica non ne abbiamo anzi rischiamo di perdere Bonifazi. Soulé? Può determinare le gare da un momento all’altro, ma tiene sempre l’attenzione altissima nelle difese avversarie. Non ho mai visto nessuno fare 38 partite a livello assoluto. questo up and down è normale.”.

Sul momento del Frosinone.

“Dobbiamo migliorare, lo dicono anche i numeri. Il gol a noi ci serve mantenendo però questa solidità difensiva che stiamo mostrando in questo periodo. Osservazione che si lega anche alle partite. Anche in questo senso abbiamo lavorato, sul come si approccia alle partite e su come si entra subito in gara. Fa parte anche delle caratteristiche, ci sono calciatori che fanno meglio entrando a gara in corso piuttosto che giocando dall’inizio. E’ un invito che faccio sempre ai miei ragazzi. Sicuramente possiamo fare meglio”.