Il nuovo totocalcio: riparte con una nuova formula la caccia al 13, una volta sogno degli italiani

0
265




Il Totocalcio spera di rilanciare la voglia degli italiani di ‘trezziarsi’ la schedina e battere la fortissima concorrenza della ‘bolletta’.

Una volta fare il 13 al totocalcio era il sogno degli italiani. Anche un bel 12 non dispiaceva, però restava il rammarico per quell’unica partita sbagliata. Da 0 a 11 punti nessuna vincita.

Una schedina, sulla quale andava un bollino di colore diverso in base a quante colonne si giocavano (verde per due colonne, due verdi sovrapposti per quattro colonne, rosa per otto colonne), formata da tre parti:

  • Figlia: la parte che restava al giocatore;
  • Spoglio: che restava alla ricevitoria che accettava la giocata;
  • Matrice: la parte che andava inviata al Totocalcio per il controllo di eventuali vincite.
1953/54 Juventus Roma

Delle tredici partite delle quali bisognava indovinare il risultato finale (1 per la vittoria della squadra di casa, 2 per quella della squadra in trasferta e x per il pareggio) 8 erano della Serie a 16 squadre, tre del campionato di Serie B e 2 del campionato di Serie C.

La nuova schedina per adeguarsi ai tempi moderni ha scelto una formula diversa.

Due blocchi di partite delle quali, sempre con i segni 1-x-2, bisogna indovinare la squadra vincente o l’eventuale pareggio:

  • uno da 8 squadre OBBLIGATORIE
  • uno da 12 squadre FACOLTATIVE.

Il giocatore per ogni singola schedina per vincere può scegliere una sola delle possibili formule di punti da realizzare previste, ognuna con un montepremi diverso legato alla difficoltà di vincita:

  • 3 punti: 2 partite tra quelle obbligatorie e 1 tra quelle facoltative
    (probabilità di vincita 1 su 1.594.323);
  • 5 punti: 3 partite tra quelle obbligatorie e 2 tra quelle facoltative
    (probabilità di vincita 1 su 177.147);
  • 7 punti: 4 partite tra quelle obbligatorie e 3 tra quelle facoltative
    (probabilità di vincita 1 su 19.683);
  • 9 punti: 6 partite tra quelle obbligatorie e 3 tra quelle facoltative
    (probabilità di vincita 1 su 2.187);
  • 11 punti: 7 partite tra quelle obbligatorie e 4 tra quelle facoltative
    (probabilità di vincita 1 su 243);
  • 13 punti: le 8 partite obbligatorie e 5 tra quelle facoltative
    (probabilità di vincita 1 su 27).

E’ possible giocare la schedina online.

Per giocare i ‘sistemi’ che è possibile fare solo per le formule 11 e 13 punti (prevedono più segni per una stessa partita e il loro sviluppo non può superare il limite di 8.192 colonne giocabili) bisogna recarsi in una ricevitoria.

Il costo è di € 1,00 a colonna (giocata minima).

E’ possible giocare la schedina del primo concorso che riguarda la giornata di domenica 9 gennaio, dalle ore 7:30 del 4 gennaio fino alle 12:30 di domenica 9 gennaio.

Questa la prima schedina del nuovo Totocalcio.