Ricordate il Presidente in campo con la pistola? La Grecia lo allontana dai campi per tre anni

0
221




Ivan Savvidis, magnate russo di origini greche e Presidente del Paok Salonicco, lo scorso 11 marzo durante il match contro l’AEK di Atene è entrato sul terreno di gioco armato di pistola per contestare una decisione dell’arbitro Kaminis. 

L’irruzione di Savvidis ha spinto il ministro dello sport greco Vasaliadis a sospendere la Superlega, il massimo campionato di calcio greco, che riprende solo il prossimo sabato.

La Lega greca così deciso di adottare i seguenti provvedimenti:

  • Savvidis Presidente del Paok Salonicco bandito per tre anni dagli stadi e ammenda di 100mila euro
  • ammenda di 63mila euro alla società
  • tre punti di penalizzazione alla squadra, passata dalla prima alla terza posizione in classifica.