Serie A: ancora una volta la miglior differenza reti prevale sulla miglior difesa

0
915




Terminato il campionato di Serie A e come sempre dopo il fischio finale inizia il tempo dei bilanci e delle valutazioni.

Torna sempre d’attualità anche la questione se per vincere uno scudetto è più importante avere la miglior difesa o la miglior differenza reti, dato questo che esprime il giusto equilibrio tra la fase difensiva e quella offensiva secondo la filosofia calcistica di Rafa Benitez.

In effetti trentotto 0-0 non ti fanno vincere uno scudetto, al contrario di trentotto vittorie per 5-4.

Non a caso in 87 campionati di Serie A la miglior difesa è stata campione d’Italia in 46 occasioni contro le 62 della miglior differenza reti. Solo 35 volte, compreso la Juventus di quest’anno, la squadra campione ha fatto registrare sia la miglior difesa che la miglior differenza reti.

In effetti confrontando le prime posizioni delle due classifiche, al contrario di quella della miglior difesa quella della miglior differenza reti rispecchia in pieno la reale classifica della Serie A.

Basta prendere come esempio la Fiorentina che ha lottato fino all’ultima giornata per non retrocedere malgrado abbia fatto registrare la sesta miglior difesa, quindi sufficiente per accedere all’Europa League.