Liberi di tifare. La Questura: “Cinque arresti con Daspo durante Napoli-Perugia”

0
69
Stadio San Paolo




La Questura di Napoli con una nota ufficiale ha comunicato le motivazioni che hanno portato all’arresto di cinque persone tre delle quali ritenute di appartenere al gruppo “Fedayn Curva B”.

Questa la nota della Questura:

“Nel corso dei servizi di prevenzione e controllo svolti ieri durante l’incontro Napoli-Perugia, un equipaggio del Commissariato San Paolo ha fermato e controllato cinque persone a bordo di una Fiat 500 nell’area di parcheggio di piazza D’Annunzio, nelle immediate vicinanze della Curva B dello stadio.

Nell’auto rinvenute 24 aste rigide, 10 manufatti artigianali di illegale fabbricazione di tipo pirotecnico comunemente denominati “track”, 12 “black thunder”, 28 fumogeni, 2 barattoli di “smoke signals”, 1 segnale fumogeno tipo “boetta”, 10 fumogeni con “black thunder” uniti con nastro isolante bianco.

Cinque persone, quattro napoletani e un corallino, di cui una già sottoposta a Daspo, arrestate per possesso di artifizi pirotecnici in occasione di manifestazioni sportive e nei loro confronti emessi Daspo per periodi dai 4 ai 5 anni. Tre di essi sono ritenuti appartenenti al gruppo ultras Fedayn della curva B”.

Di certo una situazione che non depone a favore di chi sta portando avanti una disputa per far ritornare quella parte sana del tifo organizzato al San Paolo fondamentale per garantire il necessario supporto alla squadra nei momenti di difficoltà.