[VIDEO] Un giorno all’improvviso quel Napoli-Crotone che nessun napoletano scorderà più

0
1685




Di solito i tifosi del Napoli tramandano di padre in figlio i ricordi delle vittorie con le big di Italia ed Europa.

Può sembrare strano ma c’è anche una vittoria con il Crotone che è entrata di diritto tra i ricordi indelebili dei tifosi del Napoli.

Il pomeriggio di domenica 20 maggio 2018 oltre 51 mila spettatori (ufficiali) affollano gli spalti dell’allora stadio San Paolo per vedere il Napoli battere 2-1 il Crotone nell’ultima giornata del campionato 2017-18.

Oltre 102 mila occhi gonfi di lacrime per salutare quella squadra che ha regalato al mondo intero la gioia di vedere il calcio.

Alzi la mano chi era lì al San Paolo quella domenica e mentre cantava ‘Un giorno all’improvviso’ non ha versato almeno una lacrimuccia nel salutare alla loro ultima partita con il Napoli Rafael l’eroe di Doha, il leader Pepe Reina, il ‘metronomo’ Jorginho, mister Sarri e soprattutto la bandiera e grande professionista Christian Maggio.

Alzi la mano chi era lì al San Paolo quella domenica e mentre cantava ‘Un giorno all’improvviso’ non ha versato almeno una lacrimuccia di rabbia per il ‘sogno scippato’.

Ma alzi anche la mano chi era lì al San Paolo quella domenica e mentre cantava ‘Un giorno all’improvviso’ non ha versato una lacrimuccia perché ha capito che dopo quella partita con il Crotone la grande bellezza del calcio appendeva le scarpette al chiodo.

Chi era lì al San Paolo quella domenica e non ha versato una lacrimuccia e non ha chiamato ‘Campioni’ quei ragazzi in maglia azzurra, non era sicuramente né un vero tifoso del Napoli, né un vero napoletano ma soprattutto neanche un vero sportivo.