Il Napoli saluta Castel di Sangro con tre certezze e un cantiere ancora aperto

0
188




L’amichevole con il Teramo ha chiuso il ritiro del Napoli, il primo a Castel di Sangro in Abruzzo dove era salito lo scorso 24 agosto. 

Un ritiro strano tra la surreale atmosfera per l’emergenza covid e la partenza dei tredici nazionali per gli impegni di Nations League.

Il Napoli lascia l’Abruzzo in modalità ‘cantiere aperto’, soprattutto per l’organico non ancora definito e condizionato dalle trattative di mercato che non decollano sia in entrata che in uscita. Inoltre il mezzo ritiro fatto dai nazionali ha impedito a Gattuso di sperimentare le novità che ha in testa per la prossima stagione.

Tutto rinviato alla ripresa degli allenamenti a Castel Volturno.

Inutile parlare dei moduli vecchi o nuovi che intende utilizzare Gattuso, tanto gli esperimenti più interessanti li avrà fatti soprattutto durante le sessioni fatte a porte chiuse lontano anche dagli occhi attenti neanche dei media.

Invece da questo ritiro sono maturate tre certezze che caratterizzeranno la prossima stagione del Napoli:
  1. il pressing in fase di non possesso e la capacità di superare quello degli avversari quando invece il Napoli imposta l’azione, provati e riprovati fino all’ossessione, saranno il leitmotiv della prossima stagione degli azzurri;
  2. il Napoli sarà una squadra camaleontica capace di cambiare di partita in partita e di adattarsi alle diverse situazioni di una stessa gara;
  3. il Napoli sarà una squadra che tornerà a correre forse anche ad una velocità pari al doppio se non al triplo dell’ultima stagione quando ha dato l’impressione di subire l’esuberanza fisica degli avversari.

Chiusura su Osimhen. Ovviamente le amichevoli giocate con avversari di Eccellenza e Serie C non fanno testo, però l’attaccante nigeriano ha dimostrato enormi qualità fisiche, un buon feeling con il gol, un tiro forte e preciso, la capacità di far salire la squadra tenendo palla o giocando di sponda, una importante pericolosità quando si lancia negli spazi.

Non resta che aspettare di conoscere l’organico definitivo, il rientro dei nazionali e…Osimhen alla prima di campionato contro il Parma.

Buon Forza Napoli a tutti!