REGOLA 17 – Il calcio d’angolo

0
357




Estratto essenziale dal “Regolamento del Giuoco del Calcio″. Regolamento approvato dalla ‘The International Football Association Board”, dalla “Federazione Italiana Giuoco Calcio” e dall’Associazione Italiana Arbitri’.

  • Un gol segnato direttamente su calcio d’angolo è regolare.
  • Se il pallone da calcio d’angolo entra direttamente nella porta di chi batte si assegna un calcio d’angolo alla squdra avversaria.
  • Il calcio d’angolo va tirato dall’area d’angolo più vicina al punto di uscita del pallone.
  • Il pallone deve essere fermo e deve toccare con almeno una parte la mezza luna che delimita l’area d’angolo.
  • Il calcio d’angolo si considera avvenuto se il pallone calciato si muove chiaramente.
  • La bandierina d’angolo non può essere rimossa.
  • Gli avversari devono osservare una distanza minima di metri 9,15 dall’area d’angolo dove si esegue il tiro dalla bandierina.
  • Nel caso in cui il calciatore che batte l’angolo ritocca il pallone prima di un altro calciatore si assegna un calcio di punizione diretto alla squadra avversaria e se toccato con le mani nella propria area di rigore allora si assegna alla squadra avversaria un calcio di rigore. Lo stesso discorso vale se chi batte il calcio d’angolo rigioca il pallone se dopo il tiro d’angolo ha colpito solo uno dei pali senza essere stato toccato da un altro calciatore.